Trovare il giusto sound

di Stefano Pancari

“Credo che solo una cosa renda impossibile la realizzazione di un sogno: la paura di fallire”

Inauguro la webzine ROCK’N’SAFE e questo editoriale con questa bella frase di Paulo Coelho perché questo progetto è nato proprio da un sogno o, per meglio dire, da una visione.
Credo fermamente che in ognuno di noi i valori della salute e della sicurezza abbiano un significato importante ma, se continuano ad esistere scelte e comportamenti pericolosi con le conseguenze che conosciamo, vuol dire che c’è uno scollamento tra quello che sentiamo come valore ed il nostro pensiero razionale ed il nostro agire.

Quanti sono coloro che deliberatamente vorrebbero ammalarsi oppure farsi male? Credo pochi strani soggetti, quindi la stragrande maggioranza vuole evitare tutto questo. Allora perché il business di molti imprenditori non comprende la salute e la sicurezza? Perché un lavoratore pensa che “le regole” della sicurezza siano solo un impedimento al suo modo di lavorare in agilità?

La risposta a questi enigmi l’ho trovata nel modo in cui comunichiamo la salute e la sicurezza, nel vestito di parole ed emozione che cuciamo sulla loro silhouette.
E allora in che modo possiamo colorare di sensazioni la Safety affinché venga messa in primo piano nei nostri pensieri, nelle nostre scelte e nei nostri comportamenti?

Ci sono modi diversi senza dubbio. L’approccio che ho sposato vive della passione e dell’entusiasmo del rock. Il rock, sin dagli anni ’40, è stato la colonna sonora di grandi ideali generalmente avversi ad uno status quo che ad un certo tipo di Società stava stretto. Elvis Presley ed i suoi movimenti pelvici dicevano no al conformismo e patriarcalismo americano. Le sue chitarre ed i suoi ritmi, derivanti essenzialmente dal rythm & blues e gospel di radice afroamericana, fecero ballare migliaia di ragazzi dalla pelle bianca, realizzando la visione – utopistica per quei tempi – di unire le razze sotto il segno della musica.

L’approccio rock alla sicurezza è un approccio che rompe gli schemi opponendosi allo status quo fatto di credenze e comportamenti pericolosi.
ROCK’N’SAFE è la controcultura della sicurezza che si aggiunge alle altre forme comunicative standard con il fine comune di andare verso un mondo migliore.

Da questa visione nasce la webzine ROCK’N’SAFE, un contenitore dove troverai una miriade di contenuti che potranno ispirarti nell’elaborare la tua visione della sicurezza e su come trasferirla. Contribuiranno a questo progetto tanti HSE manager, imprenditori, manager ed esperti della comunicazione e magari potrai proporti anche tu. La promessa che posso farti è che il nostro sarà un impegno costante nell’indagare su nuove forme comunicative, miscelandole, distorcendole e amplificandole per trovare quel sound giusto perché la salute e la sicurezza diventino una musica da grande arena. È un grande sogno che ha richiesto tanto coraggio, ma perché i sogni si realizzino dobbiamo mettere quella dose di coraggio che ci permetta di contrastare e sconfiggere la paura del fallimento.

BE SAFE! BE ROCK!

SCORRI LA PAGINA E LASCIA UN COMMENTO.

0 commento

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Non perderti neanche una nota!

 

Ogni mese puoi avere accesso ai contenuti esclusivi della nostra community.
Questo mese: il backstage della nostra intervista con
Davide Chiarantini!

Iscriviti   alla Newsletter