Safety nella formazione del carattere

di Anna Maria Di Palma

L’autonomia personale bambini è un tema di grande importanza che deve essere conosciuto e compreso dai genitori per essere conseguentemente promosso e sviluppato nei bambini a favore della loro sicurezza relazionale futura. Pertanto I genitori devono educare i propri figli all’autonomia e al senso di responsabilità fin da subito, quando sono piccoli, e continuare quando sono più grandi. Fornisco dei consigli che potrete utilizzare nella vostra pratica educativa per favorire un’adeguata educazione all’autonomia.

Importante: le nostre richieste ai piccoli, in termini di autonomia, devono essere adeguate allo sviluppo cognitivo e linguistico dei bambini.
Non si può, infatti, pretendere lo stesso livello di autonomia in tutte le fasi evolutive e a tutte le età.
I bambini poi non sono tutti uguali: lo sviluppo dell’autonomia, così come lo sviluppo cognitivo, emotivo e relazionale possono svilupparsi in momenti diversi.

Ecco alcune cose che dobbiamo sempre tenere presenti:

  • Mantenere obiettivi realisti: ad ogni specifica età corrispondono compiti, attività e richieste ben precise, ogni bambino è diverso.
  • Perseverare e rimanere costanti: quando chiediamo a un figlio di svolgere un compito o un’attività, dobbiamo spiegare la richiesta in modo chiaro e dobbiamo essere costanti.
  • Incoraggiare senza imporre: le richieste devono essere sempre incoraggiate, mai imposte, e non devono essere eccessive.
  • Creare delle routine: è necessario avere delle routine, per fornire al bambino un senso di sicurezza in quello che deve fare, soprattutto per quanto riguarda l’indipendenza primaria dalla quale deriva l’avvio della formazione del carattere.
  • Sostenere i piccoli nei loro progressi e negli errori: è fondamentale supportare i bambini sia nei progressi ma anche negli errori, utilizzando sempre un linguaggio comunicativo chiaro.
  • Considerare le fasi evolutive dei bambini per capire quali richieste è possibile fare ai bambini, è una riflessione che tutela la safety dei piccoli.

Durante le fasi di formazione del carattere e della comunicazione il genitore deve essere in grado di guidare, dare consigli, stimolare e porsi come modello derogabile e mai assoluto di comportamento per il bambino.
Allo stesso tempo, deve anche essere in grado di lasciare al bambino degli spazi e dei momenti in cui possa prendere l’iniziativa, senza interferenze.

Lo sviluppo del carattere e la comunicazione con i genitori: ogni bimbo al complemento di un anno inizia a manifestare il suo carattere che è condizionato dall’ambiente che lo circonda, creiamo quindi un ambiente funzionale, dalle esperienze che compie e dal modo in cui reagisce a queste.
Step successivo alla formazione delle basi del carattere è anche un lato della personalità che ognuno porta con sé sin dalla nascita e che dura per tutta la vita: il temperamento.
Capire il tipo di temperamento di un bambino è utile per poterlo gestire al meglio. Tratti distintivi, atteggiamenti e convinzioni diversi plasmano la personalità e il comportamento in una forte personalità, permettono ai bambini di orientarsi bene nella vita e di superare le crisi.
Il cambiamento comincia presto: già a due anni i bambini si trovano nel bel mezzo dello sviluppo della personalità. I genitori possono favorire lo sviluppo del loro bambino concedendogli il tempo e lo spazio per fare le proprie esperienze e sostenere le proprie idee.

Guarda l’intervista di Anna Maria Di Palma per il LIVE DELLE SAFETY ROCKSTAR.

SCORRI LA PAGINA E LASCIA UN COMMENTO.

0 commento

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Non perderti neanche una nota!

 

Ogni mese puoi avere accesso ai contenuti esclusivi della nostra community.
Questo mese: il backstage della nostra intervista con
Davide Chiarantini!

Iscriviti   alla Newsletter