Impegno

di Andrea Trespidi

Amici di Rock ‘N’ Safe, amici di Playlist, questa è l’ultima puntata, arrivano le ultime 4 canzoni a completare le 40 e arriva l’ultimo termine, quello di oggi che fa da sintesi, fa la somma di tutti quelli presentati fino a ora.

Il termine di oggi è “Impegno“, un termine a cui io sono molto legato.

Io dico sempre che non esistono le cose difficili, esistono le cose impegnative. Proprio per promuovere un atteggiamento positivo, un  atteggiamento portato all’azione, ci vuole impegno.

Già, ne ho parlato e avuto la fortuna di portare questo termine in ASI, l’Agenzia Spaziale Italiana, ospite dell’amico Vito Schiavone davanti a un pubblico di 300 studenti con un bel live. E anche oggi siamo sempre in garage ma il set up è completamente diverso dal solito perché la band autrice della quarantesima canzone sarà qui al garage per una performance live in esclusiva per Playlist di Rock ‘N’ Safe.

“Impegno” allora il termine di oggi, iniziamo da quando l’impegno non c’è, quando c’è indifferenza. L’indifferenza è comoda, ipocrisia, allora Peste dei Litfiba in uno dei loro album, secondo me il migliore, Litfiba 3. Iniziamo con Peste proprio per ambientarci dove l’impegno non c’è.

E poi Imagine, John Lennon, uno dei cantanti in impegno più in assoluto, nella sua uscita dai Beatles e nel suo impegno verso un mondo migliore, di cui Imagine fa la sintesi.

Trentanovesimo prezzo Wind of change, Scorpions, gruppo rock tedesco, veramente un contributo fondamentale il loro impegno alla caduta del Muro di Berlino, prima rock band a superare la cortina di ferro e suonare il vero Rock Live a Leningrado.

E siamo arrivati al quarantesimo pezzo.  Il quarantesimo pezzo è Ancora vivere, SOS, puntatona speciale perché qui al garage sono venuti  a trovarci, sarà live per il pubblico di Playlist. “Impegno” come quello che abbiamo chiesto a SOS con Italia loves Sicurezza che ha generato Ancora vivere, un grande pezzo sulla sicurezza su uno dei killer del nuovo millennio che è la distrazione alla guida. Abbiamo Bruco, Cristian Rocco e i fratelli Mauro e Stefano Guidi, abbiamo gli SOS pronti e caldi per farci vivere dal vivo. Voglio chiedere a Bruco due parole sulla chiusura, il quarantesimo pezzo è il più importante di tutta la rubrica.

“Per quanto ci riguarda l’impegno è una cosa che c’è venuta sempre naturale, nel senso di scrivere i pezzi e scegliere le situazioni di dove esibirci dal vivo, non ci siamo mai posti il problema laddove c’era una possibilità di contribuire a una riflessione o affrontare delle tematiche che magari fossero un po’ difficili. Se penso al primo pezzo scritto si intitola “Guerra no” e parla di guerra in un momento in cui, quando l’ho scritto, la guerra era anche vicina a casa nostra. Dei pezzi citati, io sono legato ai Beatles e quindi Imagine… mi è venuta la pelle d’oca anche solo a nominarla, quindi è chiaro che è  il brano che mi trova più vicino a quello che può essere l’impegno pensando anche al personaggio di John Lennon: nel senso rocker o comunque musicista è chiaro che ha lanciato dei segnali che sono stati raccolti e hanno fatto sicuramente riflettere in determinati momenti”

È la chiusura di questa playlist con il quarantesimo pezzo live, SOS, Vivere.

SCORRI LA PAGINA E LASCIA UN COMMENTO.

1 commento

Potrebbe interessarti

1 commento

vito schiavone 4 Febbraio 2021 - 12:24

Grandissimo Andrea! la tua playlist ci mancherà! un grande applauso a tutti gli SoS!

Rispondi

Lascia un commento

Non perderti neanche una nota!

 

Ogni mese puoi avere accesso ai contenuti esclusivi della nostra community.
Questo mese: il backstage della nostra intervista con
Davide Chiarantini!

Iscriviti   alla Newsletter