Fino alla fine del mondo

di Stefano Pancari

Abbiamo sempre accontentato tutti quando siamo cambiati oppure abbiamo tradito qualcuno? In che modo si è sentito tradito? Forse nelle sue aspettative o nella proiezione nella sua mente di una realtà consolidata? Il nostro cambiamento per alcuni ha uno stretto collegamento con il tradimento. Prende connotati negativi come il bacio di Giuda a Gesù. Dal punto di vista di chi cambia vuol dire abbandonare il vecchio, che forse non tornerà più, per qualcosa di nuovo e non necessariamente saremo come Giuda.

Così devono essersi sentiti milioni di innamorati del gruppo irlandese U2 quando si sono visti recapitare nella casella postale del loro cuore un rock elettrico, capelli pomatati e tecnologia sprizzante da ogni poro di quell’album chiamato Achtung Baby. Il rock genuino e virtuoso di Where the street have no name aveva visto il suo capolinea con la fine dei memorabili anni ’80 e difficilmente sarebbero tornato alla sua forma originale.

fino alla fine del mondo

 

Il tradimento è uno dei temi centrali di quello straordinario album e Until the end of the world ne è sicuramente la traccia più rappresentativa. Una canzone così bella da aver ammaliato un palato sopraffino come quello di Wim Wenders al punto di dare lo stesso nome al film, Il cielo sopra Berlino, di cui è diventata colonna sonora.

Il brano è un’allegoria dell’ultimo dialogo tra Giuda e Gesù che vengono catapultati dall’anno zero al tecnologico e cupo inizio degli anni ’90. Quel bacio ha assunto in connotati del tradimento per antonomasia e preannuncia la cattura del profeta mentre continua a parlare della fine del mondo.

In my dreams i was drowning my sorrows
but my sorrows, they learn to swim
Surrounding me, going down on me
Spilling over the brim
Waves of regret and waves of joy
I reached out for the one I tried to destroy
You, you said you’d wait
‘Til the end of the world

Sono i sensi di colpa del ribelle apostolo che sbranano come un cane rabbioso l’anima dell’uomo. Il tradimento per mano di Giuda porta all’uccisione di Gesù, così come gli U2 metaforicamente uccidono gli anni ’80, loro stessi e le attese dei fan. E noi Safety Rockstar perché dovremmo tradire, chi dovremmo tradire e come li tradiremmo?

Il tradimento di chi ama la vita e di un nuovo modo di vivere la salute e la sicurezza è una deviazione rispetto all’abbiamo sempre fatto così. Come Giuda baciamo quel che siamo stati e lo status quo di imprenditori, lavoratori e persone che si comportano in un modo che dà per scontata la vita. Non saremo amati da tutti perché è più facile avere in Azienda la sommessa figura della sicurezza inviluppata tra check list, norme e regole. Ben più difficile è accettare chi propone in modo dirompente un nuovo modo di concepire l’azienda ed il sincero interesse per le persone. Siamo persone scomode per alcuni e incomprese da altri, quegli altri per cui lasciare le cose così come stanno non sarà certo la fine del mondo.

Noi invece tradiamo il nostro passato, tradiamo chi ci vorrebbe a cuccia a sgranocchiare il consumato osso del Testo Unico per la Sicurezza, tradiamo quelle abitudini incancrenite e lo faremo fino alla fine del mondo… perché siamo Giuda ma anche Gesù e sappiamo che finito quel mondo ne comincerà uno migliore.

SCORRI LA PAGINA E LASCIA UN COMMENTO

0 commento

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Non perderti neanche una nota!

 

Ogni mese puoi avere accesso ai contenuti esclusivi della nostra community.
Questo mese: il backstage della nostra intervista con
Davide Chiarantini!

Iscriviti   alla Newsletter