Scegli il tuo Leader per lavorare in sicurezza!

di Laura Seidita
Scegli il tuo Leader per lavorare in sicurezza!

È risaputo, tra i motivi che spingono una persona a rassegnare le dimissioni volontarie spicca la relazione con il proprio responsabile.

Quindi in molti casi, le persone non lasciano l’azienda ma i propri capi, i quali con molta probabilità non sono riusciti a farsi riconoscere come Leader.

E allora come possiamo fare per evitare di alimentare questa percentuale che domina le statistiche?

La soluzione è solo una: scegliere il Leader che ti faccia sentire al sicuro, rappresentando per te sia un mentore che uno sponsor.

Vestendo i panni del mentore, il tuo responsabile ti aiuterà a migliorare le tue competenze tecniche e trasversali. In qualità di sponsor, invece, ti supporterà per muoverti in maniera agile all’interno dell’organizzazione e sarà il “promotore” del tuo lavoro con i colleghi e con il Management.

Ognuno di noi ha un proprio ideale di Leader, ma per essere riconosciuto come tale è necessario che abbia:

  • una visione da condividere, ovvero sia in grado di definire gli obiettivi a lungo termine del progetto e la direzione da prendere, immaginando gli scenari futuri, lo scopo finale ed ultimo dell’azienda, rendendoti partecipe.
  • Empatia per comprendere i tuoi stati d’animo, anche quando preferisci non esternalizzarli; e quindi che sappia prima di tutto ascoltarti.
  • Uno spirito gentile, da non confondere col saper dire “grazie” e “prego”. Avere uno spirito gentile significa essere grato per ciò che fai e comunicartelo con garbo.
  • La capacità di essere presente, anche quando fisicamente non c’è. Esserci è una dote che solo i migliori leader possiedono. L’essere presente significa che quando sei in difficoltà, il tuo Leader è disponibile a tenderti la mano senza darti la soluzione, ma guidandoti verso di essa.
  • L’abilità di vedere oltre le tue competenze e di invitarti a rischiare. Ad esempio: sei sempre stato un abile pianificatore? Il tuo Leader dovrebbe allenarti a non pianificare; questo ti aiuterà a gestire meglio gli imprevisti.

Il tuo Leader non deve per forza avere tutte queste caratteristiche, ma quelle che rappresentano per te ciò che ti fa andare al lavoro in totale sicurezza (in questo caso si intende quella psicologica), sapendo che qualsiasi cosa accada lui/lei sarà sempre al tuo fianco. Mai alle tue spalle. Mai davanti a te.

 

 

 

Visita l’intera rubrica Safety shake!

SCORRI LA PAGINA E LASCIA UN COMMENTO.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

A SETTEMBRE IN LIBRERIA!