Essere la Svizzera

di Allegra Guardi

Una cosa che molti non sanno di me è che sono per metà svizzera. In effetti, ho la doppia cittadinanza.
Sono nata e cresciuta in Italia, così come mia madre, ma i miei nonni materni erano entrambi svizzeri e la nazionalità ha percorso l’albero genealogico fino a me.

Una cosa che molti italiani non sanno – ma io sì per il motivo appena detto – è che il primo agosto si festeggia la Festa Nazionale Svizzera, in ricordo della nascita della Confederazione avvenuta nel 1291.

La Svizzera è famosa per le banche, per la cioccolata, per gli orologi e… per il fatto di essere neutrale. Non per nulla ne è nato il detto “essere come la Svizzera”, o più semplicemente “essere la Svizzera”, per indicare persone super partes. A dirla tutta tale espressione ha un’accezione quasi sempre negativa, riferita al fatto di non prendere mai una posizione, di essere degli “Yes Man” (o “Yes Woman”).

Ebbene, oggi, nel giorno della Festa della Confederazione Elvetica, voglio celebrare il valore di saper essere neutrali.

Anch’io trovo esasperante chi non prende mai una posizione, ma quanti danni può fare non essere in grado di farne a meno? Lasciamo perdere i social, dove sembra che tutti sentiamo il bisogno di prendere posizione su qualsiasi cosa, anche e sopratutto su quelle per le quali non abbiamo alcuna competenza.
Restiamo in ambito aziendale.
Quanti conflitti si scongiurerebbero se riuscissimo a mantenerci neutri rispetto a colleghi che hanno modi di pensare o agire diversi dai nostri? Quanti near miss in più verrebbero segnalati se i lavoratori si sentissero tranquilli di avere dei responsabili che li ascoltano con orecchio neutro? Quanto più correttamente valuteremmo il rischio insito in una situazione se la osservassimo con sguardo neutro, senza caricarla dell’urgenza data da una consegna in scadenza o dalla leggerezza data dal sentirci troppo sicuri di noi rispetto a quel compito?

Quanto staremmo meglio con noi stessi se ci valutassimo con neutralità, invece di giudicarci continuamente?

Avere il coraggio di prendere posizioni è importante. Avere la saggezza di essere neutrali lo è altrettanto.
Avere l’abilità di comprendere quando fare una cosa e quando l’altra, è perfezione! O forse è “essere una Safety Rockstar” 😉

Un saluto a tutti da una che può affermare in ogni senso di “essere la svizzera” (oltre che l’italiana)…

BE SAFE! BE ROCK! BE NEUTRAL!

SCORRI LA PAGINA E LASCIA UN COMMENTO.

0 commento

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Non perderti neanche una nota!

 

Ogni mese puoi avere accesso ai contenuti esclusivi della nostra community.
Questo mese: il backstage della nostra intervista con
Davide Chiarantini!

Iscriviti   alla Newsletter