La parola al PuntAla Camp & Resort

di Rock'n'safe

Abbiamo chiesto al PuntAla Camp & Resort come ha gestito la stagione 2020 in relazione al Covid-19.

Siamo convinti che le buone azioni derivino da una chiara visione. Qual è la vostra?

In primo luogo ci adoperiamo per la cura e la valorizzazione del bosco costiero nel quale si trova la struttura ricettiva. A seguire adottiamo le soluzioni tecnologiche più avanzate nella gestione dei servizi offerti agli ospiti. In ogni ambito siamo innovativi ed i nostri benchmark sono le infrastrutture più avanzate al mondo… Nella gestione del rischio epidemiologico manteniamo il solito atteggiamento!

L’anno appena trascorso vi ha messo di fronte ad una grande sfida. Come avete fatto a vincerla senza avere focolai di contagio pur avendo quasi 3000 ospiti nella struttura?

Intanto limitando l’accesso per ridurre gli ospiti pernottanti, modalità che nella nostra realtà poteva consistere anche per un 30% delle nostre presenze negli esercizi passati. Poi istituendo un disciplinare di comportamento interno tra i colleghi e con gli ospiti.

PuntaAla camp & resort

Far rispettare determinate regole anti contagio con i dipendenti può essere più semplice che nei confronti di persone estranee che per di più sono in relax. Come ci siete riusciti?

Con comunicazione preventiva ed attiva a tutto il DB di prenotati in più fasi: di invio delle offerte, successiva alle conversioni e pre-check in, on site con instant messaging (e-mailing e sms); poi integrando il tutto con cartellonistica in due lingue, testuale e visual/illustrata con contenuti volti a ricordare misure e precauzioni anti contagio ad ogni occasione di contatto visivo con la clientela oltre a segnaletica orizzontale e verticale per il rispetto delle misure adottate; la stesura di un documento di autodisciplina col quale la struttura si sarebbe impegnata nel mettere a disposizione mezzi e misure per restituire all’ospite una vacanza più sicura che altrove (PuntAla Safe and Clean Program); la stesura e il puntuale aggiornamento di una sezione FAQ-Covid19 sul nostro sito contenente risposte pronte su tutto il tema.

camping punta ala

È andata bene e, come dicevamo, non ci sono stati contagi nel 2020. Eravate pronti a gestire un’eventuale emergenza contagio nella struttura?

Avevamo pronto “nel cassetto” un manuale operativo per tutto il nostro team dal titolo “Cosa fare in caso di…”. Questo racchiudeva le procedure interne, da condividere all’occorrenza anche con gli ospiti, volte a “rassicurare”, ad evitare il panico generato da falsi allarmi, a correggere informazioni distorte che l’eventuale tam-tam mediatico ed il passaparola potevano innescare. Chiare istruzioni operative per tracciare movimenti e possibili propagazioni del contagio nel totale rispetto della privacy della clientela e dei colleghi stessi.

 

Avete avuto insegnamenti che vi porteranno quest’anno a cambiare o implementare l’organizzazione anti contagio?

La situazione nuova della scorsa estate ha preso tutti alla sprovvista. Malgrado ciò, crediamo che il nostro team abbia dimostrato prontezza di riflessi, scoprendosi capace di adattarsi al cambiamento; durante la prossima stagione turistica dimostreremo come, con un’attenta programmazione preventiva, ci adatteremo ancora alle misure necessarie. Senza abbassare la guardia e grazie all’esperienza fatta, cercheremo di rendere nuovamente la vacanza libera da inutili restrizioni. La nostra struttura, proprio perché all’aria aperta e dotata di spazi aperti, si presta meglio che altre a tale finalità. Continueremo a “gestire” gli arrivi in maniera che non si creino assembramenti, attrezzeremo la spiaggia in nostra concessione con spazi dilatati tra ombrelloni e sdraio, lo stesso accadrà ai ristoranti tra commensali e tavoli. Migliorarsi è un obiettivo costante.

Potete visitare il sito ufficiale del PuntAla Camp & Resort a questo link.

SCORRI LA PAGINA E LASCIA UN COMMENTO.

0 commento

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Non perderti neanche una nota!

 

Ogni mese puoi avere accesso ai contenuti esclusivi della nostra community.
Questo mese: il backstage della nostra intervista con Nicola Nite dei Tazenda!

Iscriviti   alla Newsletter