L’ombrellino

di Allegra Guardi

L'ombrellino

Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio? Forse. E forse alle volte un pizzico di sospetto è proprio quello che ci salva o che ci permette di salvare qualcun altro, facendo quel controllo in più, quella verifica in più, usando quella misura di prevenzione in più.

L’importante è che l’ombrellino che ci portiamo sempre appresso non si trasformi da strumento di protezione ad ostacolo che ci fa andare in giro “monchi”, sempre con un braccio parzialmente bloccato a tenere l’ombrello.

La sicurezza deve permetterci di avanzare a braccia larghe, pronti a cogliere ogni opportunità sapendo che non ci stiamo esponendo a rischi inutili e non calcolati. Se la trasformiamo in un peso, arriverà il momento in cui butteremo l’ombrello esasperati e non lo avremo più con noi la volta in cui ci servirà davvero.

 

Un ringraziamento a Pietro Vanessi e ai suoi personaggi unici.

SCORRI LA PAGINA E LASCIA UN COMMENTO.

0 commento

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Non perderti neanche una nota!

 

Ogni mese puoi avere accesso ai contenuti esclusivi della nostra community.
Questo mese: il backstage della nostra intervista con
Davide Chiarantini!

Iscriviti   alla Newsletter