Inseguendo cosa

di Allegra Guardi

inseguendo cosa

“Fai quello che ami e non lavorerai un solo giorno della tua vita”, disse Confucio.
Tutti che professano ambienti di lavoro straboccanti di entusiasmo e felicità, ma questa felicità c’è davvero? È forse una dama sfuggente? Il punto irraggiungibile dove gli arcobaleni baciano la terra?
Non sarà che forse la tanto attesa Guest Star non giunge alla festa perché siamo talmente impegnati a pubblicizzare il suo arrivo che ci siamo scordati di invitarla?

Su cosa si fonda davvero il benessere e la felicità di chi lavora nelle nostre Aziende? Interi reparti si affannano per offrire ai lavoratori i più spettacolari piani welfare, per organizzare eventi aziendali degni di una festa di Chiara Ferragni, per costruire palestre e zone relax dentro gli stabilimenti e pochi, ma davvero pochi, che si curano di chiedere al compagno di team “come stai?”.

Costruiamo palestre e calcetti, ma costruiamo anche relazioni e dialogo. Scopriremo che allora l’agognata Felicità farà la sua comparsa. Non dalla porta, ma attraverso i sorrisi sui nostri visi.

Un ringraziamento a Pietro Vanessi e ai suoi personaggi unici.

SCORRI LA PAGINA E LASCIA UN COMMENTO.

2 commenti

Potrebbe interessarti

2 commenti

PIETRO Vanessi 27 Maggio 2021 - 08:06

Sempre interessanti e belle le riflessioni che accompagnano la mia vignetta. Brava Allegra 🙂

Rispondi
Allegra Guardi 27 Maggio 2021 - 09:43

Sempre di ispirazione le tue vignette Pietro 😉

Rispondi

Lascia un commento

Non perderti neanche una nota!

 

Ogni mese puoi avere accesso ai contenuti esclusivi della nostra community.
Questo mese: il backstage della nostra intervista con Nicola Nite dei Tazenda!

Iscriviti   alla Newsletter