#28aprilechallenge

di Stefano Pancari
#28aprilechallenge

Notte prima degli esami, così gli appassionati della salute e della sicurezza vivono la vigilia del 28 aprile, la giornata mondiale della sicurezza. Giornata resa “mondiale” in Italia grazie al movimento Italia Loves Sicurezza che dal 2015 promuove una comunicazione non convenzionale su questi temi. Sono entrato a far parte del movimento nel 2016 senza bisogno di tessere o associazioni, come per tutti quelli che ne fanno parte. Siamo sempre di più le persone appassionate di questi temi e che, durante il roadshow del 28 aprile, dispensano iniziative no profit per sensibilizzare e mobilitare le persone verso nuove prospettive sui comportamenti più sani e sicuri. Teatro, musica, flash mob, iniziative con i giovani, nelle Aziende e nella Società, tutto è ammesso purché porti una ventata d’aria fresca su un tema rimasto per fin troppo tempo in naftalina.

Seppur la mia avventura cominciò spalla a spalla con un grande HSE e Ambassador come Umberto Fragassi, in molti mi hanno conosciuto perché ho illuminato il Ponte Vecchio. Espressione che mi fa sorridere perché il Ponte Vecchio è già bello e illuminato di suo, ma quella sera fu illuminato da un messaggio di salute e sicurezza. Il ponte come simbolo di ciò che dobbiamo costruire insieme per cambiare la cultura di questo Paese, che troppe volte è cieca di fronte alle vittime sulle strade e in azienda.

#28aprilechallenge

 

Ci sono stati altri eventi che ho organizzato nel corso degli anni, dal primo esperimento di ROCK’N’SAFE all’Hard Rock Cafè con 300 ragazzi, all’emozionante evento tra le mura di Palazzo Vecchio per parlare di divertimento consapevole dopo la strage di Corinaldo. Dalle mura dei palazzi, al mare aperto con una regata evocativa. Ed in mezzo tante iniziative nelle scuole e nelle Aziende. La cosa che mi riempie più il cuore è che questi eventi di cui ti parlo, sono solo una goccia in mezzo al mare delle tante iniziative che sono state messe in piedi in questi anni dai tanti Ambassador sparsi per l’Italia.

Il magazine online ROCK’N’SAFE nasce da questa modalità comunicativa, con il desiderio di celebrare la salute e la sicurezza sul lavoro, non solo una volta l’anno, ma tutti i giorni con nuovi contenuti, nuove provocazioni e nuove emozioni.

L’evento nell’evento quest’anno sarà il lancio di una sfida, la #28aprilechallenge. Invitiamo tutti coloro che hanno a cuore la vita di registrare un breve video di 15 secondi seguendo le istruzioni della locandina e pubblicandolo in quante più piattaforme social possibili.

So benissimo che una story, un reel o un post non cambieranno l’esistenza di nessuno, come una singola nota di uno strumento non può creare un’armonia. Ma quando le note sono tante diventano accordi e se gli accordi sono suonati da tanti strumenti il risultato può essere esaltante tanto quanto la Cavalcata delle Valchirie. Non lanceremo razzi per distruggere come dagli elicotteri di Apocalypse Now, ma per costruire passione ed entusiasmo.

Sta a noi scegliere se restare a guardare o domattina prendere il nostro smartphone e dare il nostro contributo.

Comunque vada… BE SAFE! BE ROCK!

 

SCORRI LA PAGINA E LASCIA UN COMMENTO

0 commento

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Non perderti neanche una nota!

 

Ogni mese puoi avere accesso ai contenuti esclusivi della nostra community.
Questo mese: il backstage della nostra intervista con
Davide Chiarantini!

Iscriviti   alla Newsletter