Le ali della libertà

di Rock'n'safe

Ci sono persone che vanno a lavoro con lo stesso spirito con cui si va al patibolo. Ci sono Aziende che trattano i loro collaboratori con la stessa gentilezza con cui si spreme il tubetto di dentifricio quando è quasi finito.

Ci sono Safety Rockstar che possono opporsi a tutto ciò.

Se sei un lavoratore che si sente strappare via l’anima a ogni ora in più passata in ufficio, prendi il volo oppure chiedi aiuto. Se sei un HSE Manager, un RSPP o in generale un Preposto e lavori in un’Azienda-vampiro, affila il tuo paletto di legno… ma non lo conficcare nell’Azienda stessa. Trafiggi la cultura distorta che ha generato simili atteggiamenti. Falla sbriciolare come cenere che cade a terra e spazzala via. Poi prendi quel paletto, uniscilo ai paletti di chi si renderà alleato nella tua missione e insieme costruite una controcultura della sicurezza solida, stabile e stimolante.

BE SAFE! BE ROCK!

Un ringraziamento a Pietro Vanessi e ai suoi personaggi unici.

SCORRI LA PAGINA E LASCIA UN COMMENTO.

0 commento

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Non perderti neanche una nota!

 

Ogni mese puoi avere accesso ai contenuti esclusivi della nostra community.
Questo mese: il backstage della nostra intervista con Nicola Nite dei Tazenda!

Iscriviti   alla Newsletter