Consenso

di Claudio Compagni
consenso

Da piccoli, a casa così come a scuola, ci hanno insegnato che l’essere umano è dotato di cinque sensi…

I sensi sono gli organi del nostro corpo che ci consentono di “accorgerci di ciò che succede intorno a noi” e che, grazie a loro, cioè con quello che sono in grado di fare, ci fanno “percepire” ogni aspetto della realtà.

Visto che non esiste un ordine di preferenza universale per i sensi umani, in virtù del fatto che non dipende da un fattore biologico ma, soprattutto, da un fattore culturale, utilizzerò un ordine del tutto casuale.

Il primo senso ci consente di percepire forme, colori, dimensioni, distanze; e così possiamo capire se per noi è più bello ammirare a occhi nudi una Ferrari 512 Testarossa o un bell’arco elettrico prodotto da una saldatura.

Il secondo senso ci consente di percepire i suoni; e così possiamo capire se per noi è più stimolante ascoltare “It’s my life” dei Bon Jovi o il rumore di un martello demolitore alle prese con una platea in calcestruzzo.

Il terzo senso ci consente di percepire gli aromi; e così possiamo capire se siamo più attratti da un bouquet dominato da frutta rossa matura, decise note di spezie dolci, un filo di erbaceo e altro ancora come potrebbe offrirci un Malbec Argentino o se preferiamo una bella inalazione di ammoniaca.

Il quarto senso ci consente di percepire i sapori; e così possiamo capire se per noi è più buona una fiorentina al sangue o se è più gustoso il sangue che fuoriesce da quel taglio che ci siamo appena fatti per non aver indossato i guanti.

Il quinto senso ci consente di percepire le caratteristiche fisiche di tutto ciò con cui veniamo a contatto; e così possiamo capire se prediligiamo accarezzare a mani nude il viso di un neonato o la lama della sega circolare.

E il sesto? Forse ce ne vorrebbero almeno sei… Sì! Ci vorrebbe proprio il sesto senso, ma quello che fa davvero la differenza! Perché dopo gli esempi che ho citato non posso fare a meno di pensare alle varie testimonianze “ex-post” che ho sempre letto o ascoltato con attenzione per cercare di capire perché accadono certe cose e, purtroppo, queste testimonianze si riducono a:

• Ho pensato: tanto ci metto 5 minuti…

• Ho detto: tanto vado solo fino a…

• Mi son detto: tanto lo faccio solo per questa volta…

• Ho risposto: tanto non è mai successo niente…

• Tanto faccio prima…

• Siccome mancava poco alla fine del mio turno di lavoro…

• Siccome non ero io a occuparmi della sicurezza…

• Non era mia la responsabilità…

• Abbiamo sempre fatto così…

Come possiamo chiamare tutto ciò? Discorsi senza senso!

Quindi? Possiamo avere un sesto senso che ci consenta di percepire qualcos’altro?

Direi proprio di sì!

E seguendo un passaggio del brano dei Bon Jovi:

And I ain’t gonna be just a face in the crowd  – You’re gonna hear my voice when I shout it out loud – It’s my life – It’s now or never  – But I ain’t gonna live forever – just want to live while I’m alive – It’s my life

(E non sarò solo una faccia nella folla – Sentirai la mia voce quando griderò a squarciagola – È la mia vita – È ora o mai più – Ma non vivrò per sempre – Voglio solo vivere finché sono vivo – È la mia vita)

E allora, CONSENSO sia!

Con senso di responsabilità verso tutti!

Con senso di responsabilità verso TE stesso…

Con senso di responsabilità verso le PERSONE di cui non puoi fare a meno…

Con senso di responsabilità verso le PERSONE che non possono fare a meno di TE…

Il con senso di ogni cosa che c’è!

 

 

SCORRI LA PAGINA E LASCIA UN COMMENTO.

12 commenti

Potrebbe interessarti

12 commenti

Marco Bruni 5 Giugno 2021 - 08:17

N.1, grande Claudio….

Rispondi
Claudio Compagni 7 Giugno 2021 - 10:16

Grazie Marco! Troppo gentile!

Rispondi
Ettore Pedeotti 5 Giugno 2021 - 13:59

Bravo Claudio, ho letto con piacere!

Rispondi
Claudio Compagni 7 Giugno 2021 - 10:17

Grazie Ettore! Apprezzo veramente!

Rispondi
Ettore Pedeotti 5 Giugno 2021 - 14:00

Ho letto con interesse. Bravo Claudio.

Rispondi
Gian 5 Giugno 2021 - 17:24

Con senso…. bravo Claudio!

Rispondi
Claudio Compagni 7 Giugno 2021 - 10:21

Grazie Gian!

Rispondi
Roberto 5 Giugno 2021 - 21:37

Sante parole Claudio, concordo pienamente

Rispondi
Claudio Compagni 7 Giugno 2021 - 10:23

Grazie Roberto! Sono contento di avere anche il TUO ConSenso!

Rispondi
Eduardo Iannaccio 6 Giugno 2021 - 05:41

Muy bien escrito Claudio. Un abrazo amigo!

Rispondi
Claudio Compagni 7 Giugno 2021 - 10:18

Gracias Edu querido! Un abrazo!

Rispondi
Paolo Cavaliere 7 Giugno 2021 - 09:37

Pura verità..

Rispondi

Lascia un commento

Non perderti neanche una nota!

 

Ogni mese puoi avere accesso ai contenuti esclusivi della nostra community.
Questo mese: il backstage della nostra intervista con
Davide Chiarantini!

Iscriviti   alla Newsletter