Solo noi. Soli loro.

di Vincenzo Fuccillo
solo noi soli loro

A volte sei lì, seduto al computer che cerchi di scrivere un articolo interessante sui dati statistici sugli infortuni sul lavoro in Italia nel 2020, ti scervelli per capire come confrontare seriamente il dato con quello degli anni precedenti.

La musica in sottofondo ti fa compagnia ma non sai nemmeno che canzone stanno passando, nel tuo cervello i dati fanno a cazzotti fra di loro (un terzo dei morti sono legati al CoVid, quindi il 1.270 è in realtà 850) e non riesci a capire la direzione del trend… quando trovi una notifica sul cellulare: un gruppo… “Movimento ILS”… un repost di un articolo dal titolo “Qatar, morti oltre 6.500 lavoratori per costruire stadi ed infrastrutture“. Pensi subito ad una fake-news ma apri l’articolo per comprendere e… “Salvami te… salvami te… salvami te…” ma che canzone è? Non l’ho mai sentita…

Si parla di 2.711 lavoratori indiani morti, a cui si aggiungono 1.641 nepalesi, 1.018 provenienti dal Bangladesh, 824 pakistani e 557 dallo Sri Lanka ed il conteggio non è definitivo ma il comitato riporta solo 37 morti complessivi… “Capita, fine tragica… Senza fiori, ma né una lacrima… Senza padri, ma senza priorità… Senza casa, ma senza libertà…” Ma chi l’ha scritta questa canzone? L’articolo chiude in politica accusando gli allora vertici della FIFA di aver taciuto su questa catastrofe annunciata in cambio di investimenti arabi nel calcio francese. Eh sì, argomento interessante, più della vita di oltre 6.500 poveri immigrati in Quatar… e vai di Google allora per capire qualcosa in più e tasto back su Spotify per riascoltare quel pezzo che in realtà non hai davvero ascoltato.

2018: Amnesty International chiede ai governi di Nepal e Qatar di aiutare gli ex lavoratori della Mercury MENA ad avere giustizia e a ricevere le somme loro dovute. 2016: 1.4 milioni di persone vivono in città-dormitorio, ammassati in stanze piccole e sporche, dove restano schiavi del sistema di garanzia della Kafalah. In previsione dei Mondiali 2022 la petromonarchia non ha migliorato le condizioni di vita dei lavoratori stranieri.

Senza un’anima, senza umanità solo noi Immoralità, bipolarità Solo noi Mezza manica, senza dignità Solo noi Senza identità, senza eredità“, la canzone è di Achille Lauro; l’articolo sui dati italiani del 2020 lo scrivo domani: adesso mi sento proprio una merda.

SCORRI LA PAGINA E LASCIA UN COMMENTO.

2 commenti

Potrebbe interessarti

2 commenti

Claudio Compagni 8 Marzo 2021 - 09:10

Caro Vincenzo, grazie per il tuo articolo che ricorda a tutti noi quanto colpisce in faccia il mondo reale e mette ancora più in evidenzia il motivo per il quale, quelli che ci crediamo “veramente”, non dobbiamo mollare mai!

Rispondi
Vincenzo Fuccillo 8 Marzo 2021 - 17:48

Grazie Claudio, noi continueremo a diffondere cultura finché ce ne sarà bisogno, e se avremo salvato anche una sola vita ne saremo soddisfatti!

Rispondi

Lascia un commento

Non perderti neanche una nota!

 

Ogni mese puoi avere accesso ai contenuti esclusivi della nostra community.
Questo mese: il backstage della nostra intervista con
Davide Chiarantini!

Iscriviti   alla Newsletter