26/10 – Reinserimento dopo infortunio sul lavoro: i vantaggi per le parti

di Veronica Niccolai

Grazie alle novità introdotte nelle leggi emanate negli ultimi anni, sia il lavoratore che il datore di lavoro vengono tutelati e supportati dall’ente nazionale per il lavoro:
l’innovazione più importante è rappresentata da un progetto di reinserimento personalizzato e condiviso con il lavoratore e proposto dal datore di lavoro all’Inail, con la possibilità di ricevere un rimborso del 60% della retribuzione del lavoratore (con ottenuta disabilità da lavoro), oltre ad un contributo fino a 150mila euro per interventi di abbattimento delle barriere architettoniche nel luogo di lavoro e per eventuale formazione.

FONTE: Open.

0 commento

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Non perderti neanche una nota!

 

Ogni mese puoi avere accesso ai contenuti esclusivi della nostra community.
Questo mese: il backstage della nostra intervista con
Davide Chiarantini!

Iscriviti   alla Newsletter