My poker face

di Vincenzo Fuccillo
My poker face

Non sono mai stato un grande giocatore di poker. Conosco bene le regole, ma mi è sempre mancata la faccia da bluff: i “tells” appaiono di colpo sulla mia faccia e… proprio non riesco a controllarli.

Poker face, fuck her face… No, he can’t read my poker face…

Il grande bluff: 210 ore negli Istituti professionali, 150 nei tecnici e 90 nei licei, queste sono le ore “obbligatorie” di PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento). Il Ministero nelle sue linee guida chiarisce: non possono essere considerati come un’esperienza occasionale di applicazione in contesti esterni dei saperi scolastici, ma costituiscono un aspetto fondamentale del piano di studio.
Fondamentale!

… Fuck her face…

Tanto fondamentali da essere resi obbligatori per l’accesso all’esame di Stato: i ragazzi che non hanno completato il PCTO non possono diplomarsi. Per loro non è un’esperienza fondamentale di vita e di accrescimento, è fondamentale che qualcuno li accetti per poter completare il percorso di studi…

… Can’t read my…

Nel modello ministeriale per l’avvio dei PCTO è il ragazzo a dichiarare:

– di essere a conoscenza delle norme comportamentali previste dal C.C.N.L., le norme antinfortunistiche e quelle in materia di privacy;

– di essere stato informato dal Tutor formativo esterno in merito ai rischi aziendali in materia di sicurezza sul lavoro, di cui al d.lgs. 81/08 e successive modificazioni;

La scuola cerca aziende del territorio che, gratuitamente, mettono un loro lavoratore (Tutor) a disposizione degli studenti. Questo per permettere agli studenti di fare esperienze professionali che non siano mera occasione di applicare in contesti esterni i saperi scolastici. E se l’azienda non si trova, o se il ragazzo non dichiara che è formato e informato sulla sicurezza, il ragazzo non si diploma.

Ora, potete immaginare tutti i “tells” apparsi sul mio volto quando ho iniziato a leggere dell’incidente in Friuli e quando ho letto delle tante “semplici” soluzioni proposte. È difficile rimanere calmi… È difficile essere lucidi…

…She’s got to love nobody, I’m got to love nobody.

 

SCORRI LA PAGINA E LASCIA UN COMMENTO

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

A SETTEMBRE IN LIBRERIA!