LIVE #32 – Bruna Piccioli, HSE Manager Merck

di Rock'n'safe

Protagonista del nostro Live di oggi Bruna Piccioli, HSE Manager Merck

Bruna, come è cominciata la tua esperienza nel mondo HSE?

Ho cominciato nel 2007 a occuparmi di sicurezza. Sono una biologa, ma l’opportunità che mi ha dato l’azienda in cui lavoro ha sposato subito la mia attitudine a prendermi cura delle cose e delle persone. Per me è il lavoro più bello del mondo, vorrei che tutti potessero essere così fortunati.

L’azienda per cui lavori è una realtà molto antica…

Sì, esiste circa dal 1786, realtà antica ma che si è molto evoluta, che oggi è all’avanguardia e che ha una grande attenzione ai problemi della sicurezza. Si è capito che le procedure non sono sufficienti, che noi tutti siamo responsabili.

Quanto è importante il senso di responsabilità per te?

È fondamentale. Se con responsabilità ci prendessimo tutti cura di qualcuno o qualcosa sarebbe un mondo migliore. La sicurezza va approcciata col sorriso , positivamente. Cerco di portare questi valori nella vita di tutti i giorni, nella famiglia, agli eventi. Non sempre è semplice perché ci sono aziende che non vogliono o non possono investire. Bisogna avere tempo, persone, risorse e passione.

Che valore dai alla comunicazione?

Nel mio team abbiamo quello che definiamo il creativo, che vede sempre qualcosa di nuovo, che sfrutta le occasioni della comunicazione. Bisogna tenere alta l’attenzione e ogni giorno bisogna rinnovarsi e trovare nuovi strumenti. Ecco perché sono importanti iniziative come quelle che portate avanti voi di ROCK’N’SAFE. Stiamo cercando di portare questi temi nelle scuole, soprattutto il concetto del prendersi cura. Il cambiamento parte da noi, abbiamo dentro il potere di cambiare.

 

 

Articolo e postproduzione video di Graziano Ventroni

SCORRI LA PAGINA E LASCIA UN COMMENTO.

0 commento

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Non perderti neanche una nota!

 

Ogni mese puoi avere accesso ai contenuti esclusivi della nostra community.
Questo mese: il backstage della nostra intervista con Osvaldo Danzi!

Iscriviti   alla Newsletter