29/10 – L’hi-tech e le start up a sostegno della sicurezza sul lavoro 

di Veronica Niccolai

Se la curva dei morti sul lavoro aveva iniziato una consolante discesa numerica negli ultimi anni, adesso, per colpa dell’attuale pandemia, i dati Inail ci dimostrano invece una crescita preoccupante (data l’equiparazione del contagio da Covid all’infortunio professionale).
E’ sicuramente di buon auspicio il coinvolgimento della tecnologia e delle start-up sulla sicurezza nei luoghi di lavoro: come l’invenzione dell’app Audiosafety (per innalzare il livello di tutela del lavoratore), oppure Alteredu, la piattaforma che propone oltre 200 corsi di formazione di varie materie. Di straordinaria rilevanza la nascita di Workair, realizzato in collaborazione con Enel, un giubbotto con airbag integrato per proteggere torace e schiena da cadute da più di 1,2 metri di altezza.

fonte: WIRED

0 commento

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Non perderti neanche una nota!

 

Ogni mese puoi avere accesso ai contenuti esclusivi della nostra community.
Questo mese: il backstage della nostra intervista con Nicola Nite dei Tazenda!

Iscriviti   alla Newsletter