B-SIDE #48 – Fabrizio Simoncioni, ingegnere del suono e musicista

di Rock'n'safe
Ospite di Stefano Pancari oggi a B-SIDE: Fabrizio Simoncioni, ingegnere del suono e musicista

Fabrizio, cosa fa un ingegnere del suono?

Semplificando tantissimo l’ingegnere del suono è quello che ascolta la band, sistema i microfoni, gli effetti, li dispone nello spazio. Per imparare ad usare tecnicamente la strumentazione ci vuole un po’ di tempo. Ma per usarla in modo creativo ci vogliono tanti anni di studio. Io sono agevolato perché sono un musicista, quindi conosco il modo in cui nasce e si sviluppa il suono.

Raccontaci della tua esperienza dall’altra parte della consolle.

Sono 40 anni ormai che vivo nel mondo della musica. Ho iniziato come musicista, studiando al Conservatorio di Firenze. Lì ho iniziato a studiare i sintetizzatori. Così iniziai a suonare in giro. Capitai quasi per caso a un concorso con Pippo Baudo e finì che lo vinsi! Attualmente suono le tastiere nei Litfiba, ma ho suonato tanti anni con la Band di Ligabue.

C’è stato un episodio chiave nella tua vita, ce lo vuoi raccontare?

Certo! 37 anni fa dovevo andare a Sanremo. Avevo già dei discreti successi discografici. Poco  prima del festival ebbi un grave incidente d’auto. Rischiai la vita e passai tanto tempo in ospedale per le cure mediche. Un mio amico, per tirarmi su il morale, mi consigliò di provare a studiare ingegneria del suono, di mettermi dall’altra parte dei musicisti. Iniziai a studiare fisica e acustica. Ho scoperto così il mio vero talento. Se avessi partecipato a quel Sanremo la mia carriera sarebbe stata diversa, ma è in studio di registrazione che ho qualcosa da dire. Non ho mai vissuto male la storia dell’incidente perché oltre chiaramente ad essermi salvato, ho capito che gli eventi negativi ti insegnano che si può ripartire. In generale il mio approccio alla vita è vedere sempre il bicchiere mezzo pieno.

Una storia degna di essere raccontata!

In effetti sì! A breve uscirà la mia autobiografia! La casa editrice Arcana ha chiesto di raccontare la mia vita perché sono comparso nelle biografie di tanti artisti! Inizialmente io ho rifiutato, ma poi alla fine ho accettato e ho cominciato a scrivere. Il libro uscirà tra un paio di mesi. Nel frattempo voi di ROCK’N’SAFE siete invitati a farmi visita agli studi DPot Recording Arts a Prato!

 

Articolo e postproduzione video di Graziano Ventroni

SCORRI LA PAGINA E LASCIA UN COMMENTO.

0 commento

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

UNISCITI ALLA REDAZIONE IN FIERA A BOLOGNA!

 

Dal 1 al 3 Dicembre, ROCK’N’SAFE va in fiera! Iscriviti per ricevere il 30 Novembre un BIGLIETTO OMAGGIO

Iscriviti   alla Newsletter

Vesti il manifesto della sicurezza!

 

 

Acquista la T-shirt

Non perderti neanche una nota!

 

Ogni mese puoi avere accesso ai contenuti esclusivi della nostra community.
Questo mese: il backstage della nostra intervista con
Davide Chiarantini!

Iscriviti   alla Newsletter