26/11 – Giustizia ancora rinviata per il figlio deceduto sul luogo di lavoro

di Veronica Niccolai

Un padre, anziano, che accudisce una moglie invalida, in attesa da sette anni di poter dare giustizia al proprio figlio, morto carbonizzato durante una riparazione ad un traghetto nei cantieri navali di Palermo.

Sette anni di continui rinvii processuali, l’ultimo proprio ieri, per un processo che ha visto cambiare già quattro figure giudiziarie in poco tempo.

Quattro gli imputati che dovranno rispondere all’accusa di omicidio colposo e violazione delle norme di sicurezza sul lavoro.

FONTE: La Repubblica

0 commento

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Non perderti neanche una nota!

 

Ogni mese puoi avere accesso ai contenuti esclusivi della nostra community.
Questo mese: il backstage della nostra intervista con
Davide Chiarantini!

Iscriviti   alla Newsletter