16/11 – I rischi per gli imprenditori e lo smart working, la “forte raccomandazione” dei Dpcm

di Veronica Niccolai

Fino a qualche mese fa poche persone conoscevano questa pratica consueta in molti paesi esteri ma poco utilizzata in Italia, almeno tra le aziende medio-piccole. Lo smart working è diventato la prassi per tutelare quanto più possibile i lavoratori e per cercare di “sgombrare” le aree più affollate degli uffici.

Ma è un obbligo o solo una “forte raccomandazione”? Quali sono i rischi per gli imprenditori se non favoriscono il più possibile questa pratica? E i benefici come i ticket restaurant sono dovuti anche in caso di smart working?

Ai posteri l’ardua sentenza, o meglio, a queste e ad altre molte domande ha risposto l’avvocato del lavoro Cesare Pozzoli (clicca il link della fonte).

FONTE: IlSussidiario

0 commento

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Non perderti neanche una nota!

 

Ogni mese puoi avere accesso ai contenuti esclusivi della nostra community.
Questo mese: il backstage della nostra intervista con Nicola Nite dei Tazenda!

Iscriviti   alla Newsletter