B-SIDE #10 – Stefano Agnoloni, ambasciatore delle buone maniere

di Rock'n'safe
Ospite di Stefano Pancari oggi a B-SIDE: Stefano Agnoloni, ambasciatore delle buone maniere.

Stefano, perché sono importanti per te le buone maniere?

Me le hanno insegnate sin da piccolo, con l’educazione. Poi crescendo si sono affinate e col tempo sono diventate una seconda attività!

Oggi sembra però che si dia poca importanza a questi valori…

Si, le buone maniere vengono meno perché ci si relaziona meno, la vita è frenetica, la tecnologia preclude i rapporti tra le persone, anche se ci aiuta in tante altre cose.

Quali altri aspetti di noi comunicano, a parte i comportamenti?

Si parte dall’aspetto estetico. Già la cura dell’immagine può far dedurre cosa trasmette quella persona. Anche l’outfit ci fa capire la personalità. Il modo di esprimersi è un ulteriore elemento distintivo.

Un manager deve essere autorevole o autoritario?

Sicuramente autorevole, i buoni rapporti all’interno di un’azienda aiutano tantissimo.

Cos’è per te il rispetto?

La base di tutto, è il principio dell’essere umano, Il rispetto della natura, degli animali e di tutti gli essere umani.

Avere il rispetto come valore, cosa porta in noi stessi?

Se si sta bene con sé stessi non si ha bisogno di giudicare gli altri. Bisogna sapere ascoltare, trovare i pregi delle persone, non i difetti. Un’altra cosa che bisognerebbe avere tutti è l’umiltà. Spesso nel desiderio di mettersi in mostra c’è molta insicurezza di fondo.

Articolo e postproduzione video di Graziano Ventroni

SCORRI LA PAGINA E LASCIA UN COMMENTO.

0 commento

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Non perderti neanche una nota!

 

Ogni mese puoi avere accesso ai contenuti esclusivi della nostra community.
Questo mese: il backstage della nostra intervista con
Davide Chiarantini!

Iscriviti   alla Newsletter