Questione di memoria… muscolare

di Daniele Andrea Bilanzuoli

Chi è Frank Zappa? Se B.B. King è il re e Hendrix un alieno, Zappa può essere considerato l’Universo. La questione se considerarsi bravi o meno qui non centra. Al di sopra di ogni persona in quanto musicista c’è solo un chitarrista la cui mancanza è come un vuoto incolmabile, nessuno come lui.

Fu proprio Frank a consigliare a Jimy che effetti utilizzare con la sua chitarra, fizz e elay. Lui già li conosceva!

Con la sua chitarra, una semplice chitarra, Frank ha cambiato la musica per sempre. Va ricordato che il signor baffuto capellone sapeva suonare tutti i generi, divertendosi a fonderli nei suoi album. Album che spuntavano con una ricorrenza impressionante e con titoli assurdi, talvolta, dotati della sua ironia e magica essenza.

Lui era avanti a tutti e basta: la musica sembrava un mero giocattolo nelle sue mani. Genio!

Frank era un universo in espansione e la cosa assomiglia molto a quel che stiamo cercando di fare sulle strade. Cambiare il concetto di sicurezza partendo dalla semplicità dei gesti e chi tra questi si è esposto al cambiamento? Elon Musk ed il suo nuovo volante Yoke.

Volevo intitolare l’articolo “Yoke or Joke” ma non avrebbe reso giustizia alla questione che descriverò tra poco.

Semplicità è la chiave di ogni conducente ben equilibrato. Si fa quel che si deve al momento giusto, insegno sempre, e come un volante aiuti a raggiungere questa filosofia è presto detto: minimo sforzo per affrontare la maggioranza dei tipi di curve (medie e lunghe/veloci).

L’esatta posizione delle mani permette una gestione emotiva della guida mai così intensa da degenerare anche quando si presenza una situazione d’emergenza; potremo portare a casa la pelle con poco. Iniziamo a togliere i piccoli difetti e vedremo conducenti rilassati e ben diversi da quelli che affollano le strade.

Cos’altro ci insegna questo momento storico? Per definirci conducenti di vetture dobbiamo davvero saperci foggiare del titolo di grandi manovratori da parcheggio, mentre tenere il volante con una mano è da persone con elevate skill? Al contrario una vettura sana mantiene la linea e raddrizza nelle curve più strette nei percorsi cittadini da sola, e mantenere le mani nella posizione corretta ci fa evitare polsi slogati o pugni in faccia durante l’apertura dell’airbag.

I veicoli stanno togliendo gli inutili tecnicismi e rendendo la vita difficile agli egoisti della strada anche da questi piccoli accorgimenti e non credo diventerà più monotono guidare ma al contrario sarà più omogeneo, rilassante e soprattuto sicuro. I veicoli stanno affrontando un cambiamento culturale molto profondo, da oggetto del desiderio a puro servizio come spesso trattato nelle analisi.

Non a caso alcuni YouTuber sono passati a testare veicoli elettrici a dimostrazione che basta essere aggiornati e curiosi per saper interagire perfettamente con software evoluti, applicazioni del tutto simili a quelle installate negli smartphone e redigere un’ottima recensione, molto vicina al punto di vista dei nuovi conducenti, propensi al Touch piuttosto che il movimento Hardware. Perché non sfruttare le capacità ataviche degli attuali e futuri conducenti?

Sapremo capire ed accogliere i cambiamenti proposti sui nuovi menù senza averne paura, senza temere Noi stessi, accogliendo una modalità nuova e più sicura, anzi ROCK’N’SAFE?

SCORRI LA PAGINA E LASCIA UN COMMENTO.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

 IL LIBRO DI CLET

Acquistalo presso lo studio dell’artista!