Il buon dì si vede dal vaccino

di Allegra Guardi

“Serviamo i numero 72 e 73”
“Sabato prossimo fuori tutto Johnson & Johnson”
“Prestissimo la nuova linea junior”

In tema vaccini, siamo tutti in coda al “supermercato” e intanto che aspettiamo il nostro turno ascoltiamo gli annunci su “buone occasioni estemporanee” o “novità in arrivo”. 

E se l’anno scorso è stato il turno delle mascherine e del gel per le mani, che da beni introvabili alla fine li beccavi come regalo anche nei pacchetti di patatine, mi chiedo se prima dell’inizio del 2022 i tanto agognati vaccini seguiranno la stessa sorte e ce li scopriremo direttamente nella busta della spesa come l’Informatore della Coop.

Detto questo, sia chiaro, sarei felice che arrivasse quel giorno. Vorrebbe dire che ne siamo fuori!

Per il momento, a eccezione di chi è contro e di chi non si può vaccinare, proseguiamo con la nostra trepidante attesa. Tutti groupie smaniose di sapere quando potremo farci autografare la spalla dal BON VAX.

E così, mentre su Whatsapp le catene di Sant’Antonio hanno ceduto il posto alle grafiche sulle date e sugli orari di apertura delle prenotazioni vaccinali, ognuno ha il suo stile per fissare il sospirato vaccino. Stile che ho raccolto in una selezione dei miei preferiti:

L’unione fa la forza

Più persone fanno squadra con un unico obiettivo: piazzare il parente (o l’amico) che non sa accedere alla piattaforma da solo. Il primo che esce vittorioso dall’impresa, avvisa gli altri.

Tappa buchi

Un po’ l’opposto dello stile sopra, consiste nell’avere UNA SOLA persona che prova a prenotare per PIÙ SOGGETTI di categorie diverse (ad es. un sessantenne in ottima salute e un soggetto fragile). Monitora continuamente il portarle e al primo buco che si libera ci piazza chi ci può piazzare.

L’agguato

Spesso applicato insieme allo stile “tappa buchi”, consiste nell’accedere al portale in giorni e orari diversi rispetto a quelli comunicati… non si sa mai…

L’appostamento

Questo, diciamocelo, lo mettiamo in pratica quasi tutti, vigilando con militare dedizione il portale già molto prima dell’orario ufficiale di apertura delle prenotazioni.

Tutti i dispositivi + 1

Le magie della tecnologia sono infinite e così, se collegandoti da un dispositivo ti viene data la stima di un’ora di attesa per riuscire a prenotare, puoi sempre provare contemporaneamente da un altro dispositivo… e poi da un altro e un altro ancora… finché non trovi quello che ti fa accedere. Posso dirvi per certo che funziona.

Ritenta, sarai più fortunato

Questa è solo per chi ha tempo e le idee molto chiare. Consiste nel prenotare, disdire subito dopo e ri-prenotare in un altro giorno finché non si becca la marca di vaccino desiderata (cito fatti realmente accaduti).

On the road

Se hai molta fretta di vaccinarti oppure una seconda casa da raggiungere, puoi sempre fare il vaccino in un’altra Regione… o Stato! 

Fatalista

Per chi prova ad accedere al portale una volta… se poi non va a buon fine vuol dire che non era destino.

E per finire…

Bud Spencer

Per quelli che: “o prenoti e ci vai, oppure prima ti meno e poi ti ci porto di peso”.

Conoscete altri stili oltre a questi? Quali sperimenterete?

Qualunque sia il vostro preferito, una cosa è certa: l’importante è vaccinarsi. Che fra guerre, droghe, fumo, alcool, crimini, pessima alimentazione, inadempienze di sicurezze sul lavoro e omicidi stradali, ad ucciderci in modo stupido siamo bravi anche senza bisogno di virus. E il vaccino per l’incoscienza, purtroppo, non l’hanno ancora inventato. 

SCORRI LA PAGINA E LASCIA UN COMMENTO.

0 commento

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Non perderti neanche una nota!

 

Ogni mese puoi avere accesso ai contenuti esclusivi della nostra community.
Questo mese: il backstage della nostra intervista con Nicola Nite dei Tazenda!

Iscriviti   alla Newsletter