Chi fa da sé fa per tre

di Diego Cigolini
Chi fa da sé fa per tre

Secondo questo proverbio, se una persona intraprende da sola un’attività può riuscire a farla sorprendentemente meglio di quanto potrebbe fare se coinvolgesse altre persone.

Io, personalmente, non sono in totale accordo con questo proverbio.

Ho iniziato a lavorare nel 1995 e mi sono reso conto che molto è cambiato da allora. In quegli anni ti insegnavano ad arrangiarti per risolvere qualsiasi problematica che sarebbe potuta capitare durante la giornata lavorativa; se ad esempio, un macchinario si guastava durante la produzione, il mio diretto responsabile mi prendeva sottobraccio e insieme dovevamo risolvere il guasto che aveva determinato il fermo macchina. Sia esso stato causato da un problema meccanico, sia dovuto a un problema elettrico.

Posso dire di aver appreso alcune nozioni importanti e di aver imparato a muovermi autonomamente risolvendo guasti significativi, ma sempre e comunque svolgendo una mansione che non mi competeva. Ciò soprattutto perché non ero un tecnico e molte volte si ricorreva a un “palliativo” per non fermare la produzione.

Oggi le cose sono cambiate e credo giustamente.

Se il macchinario si gusta, tra l’altro gli impianti sono sempre più complessi, ritengo sia opportuno che intervenga un tecnico specializzato per ripristinare il corretto funzionamento dello stesso, per risolvere il problema nel minor tempo possibile ma, soprattutto,  per garantire un’operatività in piena sicurezza.

Credo che le figure “tutto fare” al giorno d’oggi non dovrebbero più esistere e che essere specializzati in un ruolo faccia la differenza a tutti i livelli.

Io sono del parere che ognuno debba svolgere la propria mansione nel miglior modo possibile con la consapevolezza del proprio grado di preparazione, perché molte volte si pensa di aver risparmiato tempo per risolvere un problema, ma alla fine, se ne creano altri e magari di maggiore entità.

Ad ognuno il proprio mestiere.

 

Visita l’intera rubrica Safety shake!

SCORRI LA PAGINA E LASCIA UN COMMENTO.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

 IL LIBRO DI CLET

Acquistalo presso lo studio dell’artista!