05/11 – Arezzo, morirono uccisi dall’argon: il pm chiede processo per tredici persone

di Veronica Niccolai

Tre impiegati, nel 2018, morirono uccisi dal gas argon (un gas invisibile e altamente tossico, utile per proteggere i libri antichi) nell’Archivio di Stato di Arezzo.
Il pm Laura Taddei sostiene, successivamente alle perizie, che i dipendenti non fossero stati sufficientemente formati e informati, oltre al fatto che l’impianto per spegnere il fuoco non aveva ricevuto la giusta manutenzione e i controlli qualificati. Chiesto il giudizio per tredici persone, tra le quali alcuni dipendenti della società Igeam Srl, che si occupava della sicurezza dell’Archivio.

FONTE: Corriere di Arezzo

0 commento

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Non perderti neanche una nota!

 

Ogni mese puoi avere accesso ai contenuti esclusivi della nostra community.
Questo mese: il backstage della nostra intervista con
Davide Chiarantini!

Iscriviti   alla Newsletter